Made in Vda

Il portale delle imprese valdostane, per le imprese valdostane

TROVA

HomeImpreseElenco imprese per categoria › Artigianato e oggettistica

Artigianato e oggettistica

Cuoio e pelle

Esistono in Valle d'Aosta numerosi artigiani del cuoio: la loro produzione è rivolta soprattutto alla creazione di accessori d’abbigliamento moderni (zainetti, borse, portafogli, scarpe, cinture) e di articoli di vestiario. Alcuni artigiani realizzano ancora i collari per il bestiame, i finimenti per il cavallo, i “socques” (zoccoli con suola in legno e tomaia in cuoio) ed altri oggetti, quali ad esempio sacche, fiaschette, borracce e tabacchiere, legati alla tradizione e al folclore valdostano.

Ferro battuto

Nei secoli scorsi l'artigianato del ferro fu un pilastro dell'economia valdostana ed ogni villaggio contava più fabbri impegnati nella produzione di oggetti di uso quotidiano, come recipienti, catene per il bestiame, chiavi e serrature, lampade ad olio, ferri da stiro. Oggi la produzione è orientata più verso pezzi artistici o manufatti per l’edilizia, quali ringhiere, insegne, inferriate, o complementi dell’arredo per interni, come lampadari, portaombrelli e attaccapanni.

Legno e mobili

Rustico o in stile il mobile valdostano si distingue per alcuni tratti particolari: linea armoniosa, semplicità, ornato sobrio. Il materiale prediletto è sempre il noce. Più semplice, ma anche meno costoso, troviamo anche il pino, più leggero e dal colore chiaro, vero e proprio protagonista delle piccole casette di alta montagna. Oggi vengono prodotti pezzi anche su ordinazione e i mobilieri più innovativi continuano ad accostare moderno e tradizionale con soluzioni davvero originali.

Oggetti per la casa

E' tradizione che il turista che visita la fiera di Sant'Orso porti a casa almeno un oggetto come portafortuna e il più gettonato è senz'altro il tipico cucchiaio di legno. Accanto agli oggetti più tradizionali come taglieri, coppapan, ciotole e cucchiai ora si realizzano anche tutta una serie di altri oggetti come tazze, contenitori, bicchieri che abbinano al legno altri materiali come vetro e ceramica oppure produzioni più industriali come pentole e attrezzature per ristoranti.

Oreficeria

Fin dall'antichità la lavorazione dell'oro è stata praticata in Valle d'Aosta; sono ben note le miniere di oro e argento nativo della valle del Lys. Antichi documenti parlano di orafi nella valle di Champorcher nel XIII secolo, in Aosta e Châtillon nel XIV e XV secolo. Attualmente la produzione è limitata a poche imprese, ma con risultati di altissima qualità. Nelle creazioni degli orafi valdostani rivive la passione per il lavoro manuale tipica della Valle, dal piccolo ciondolo in oro alla fusione artistica in bronzo.

Pietra ollare

La fabbricazione di oggetti in pietra ollare risale alla civiltà del Neolitico, all'epoca della pietra levigata ed è arrivata fino a noi grazie agli artigiani che l'hanno intagliata, tornita e scolpita. La pietra ollare è una roccia molto omogenea e compatta, grigio-verdastra, molto tenera al momento dell'estrazione dalla cava; in seguito si indurisce ed assume tonalità più scure se sottoposta a levigatura. Con questo materiale vengono prodotti oggetti d'arredamento, come soprammobili, ciotole, piatti, orologi, pipe.

Sculture e oggetti artistici

Nata come attività complementare nella pausa dei lavori agricoli, la scultura è diventata nel tempo l'anima artistica dell'artigianato valdostano. I soggetti prediletti dallo scultore sono le scene di vita del proprio ambiente ed è così che ritroviamo pastori o agricoltori impegnati nei loro lavori, cornailles (mucche stilizzate con grandi corna), galletti e muli stilizzati accanto a raffigurazioni sacre. La materia prima è ricavata direttamente dal territorio: noce, pino, melo, acero sono i legni preferiti.

Tessuti e abbigliamento

La canapa, tessuto grezzo e monocolore ma resistente per i lavori nei campi, e la lana sono da sempre i protagonisti del settore tessile in Valle d'Aosta. Accanto alla produzione di vestiti, lenzuola, asciugamani e coperte si sono sviluppate alcune lavorazioni caratteristiche. A Cogne si produce la dentelle (un pizzo pregiatissimo), a Champorcher il chanvre (canapa), a Valgrisenche il drap (tessuto grezzo proveniente dalla lana di pecora) e nella vallata di Gressoney le D’Socka (pantofole in tessuto).

Vetro e ceramica

I vetri colorati, con raffigurazioni di paesaggi o di personaggi, vengono realizzati per colorazione, per mosaico o per fusione da molti laboratori artigiani. Anche la ceramica, che pure ha radici lontane nel tempo, ha riscoperto negli ultimi trent'anni una produzione artigianale fiorente anche in Valle d'Aosta. Piatti, tazzine, ciotole, vasetti, caraffe, fruttiere, centrotavola, vasi, stufe artistiche in ceramica e la nuova "grolla bianca" sono i pezzi più prodotti.

Imprese

Chambre valdôtaine - Sportello SPIN2
Regione Borgnalle 12 - 11100 Aosta
Tel. +39 0165 573089 - Fax +39 0165 573090
Mail sportellovda@pie.camcom.it